Cattolica spiaggia

Cattolica, Regina dell’Adriatico: una scoperta fra mare e monti

Punta estrema della Romagna, Cattolica è una delle città che si trovano nel tratto di costa marina denominata riviera romagnola. Cattolica sa farsi apprezzare per lo splendido mare,  l’ottima cucina, le tradizioni e i pregevoli angoli naturali di territorio.

L’appellativo conferitole di Regina dell’Adriatico non è per nulla casuale e le conferme sono sotto gli occhi dei tanti turisti che la affollano tutto l’anno.

Cattolica svela un ricco e particolareggiato tessuto di opportunità fra svago e relax, l’ideale per rendere una vacanza indimenticabile.

A renderla unica contribuiscono i tanti servizi, l’accoglienza, le dotazioni all’avanguardia di cui sono ricchi gli stabilimenti balneari, e le mille offerte in fatto di ospitalità. Hotel, residence, bed  &  breakfast, appartamenti a Cattolica consentono di vivere la vacanza perfetta.

La Regina dell’Adriatico è una scoperta continua a partire dall’area cittadina per spingersi poi ai dintorni e allo splendido entroterra.

Partendo idealmente dal centro storico l’itinerario ideale si snoda fra visite al patrimonio artistico e culturale. Non possono mancare le  chiese di San Pio V e Sant’Apollinare, la Rocca Malatestiana, l’ Oratorio di Santa Croce, così come il Teatro e l’Arena estiva della Regina.

Tappa obbligatoria  l‘ex Ospedale dei Pellegrini, che oggi è la sede del Museo della Regina.

Impossibile non apprezzare  i giochi d’acqua delle fontane danzanti di piazza Primo Maggio, per poi accingersi a visitare piazza della Gina, storico collegamento con il mare e lo sbarco delle merci.

Il centro pedonale, collocato fra via Dante e zone limitrofe, è il regno indiscusso degli amanti dello shopping e della movida, grazie all’alta concentrazione di boutique, negozi di ogni genere e una miriade di locali affollati a tutte le ore del giorno e della sera.

Il mare non è soltanto spiaggia e sole ma anche lo scenario perfetto per il lungomare dove si allunga la passeggiata pedonale, costruita in legno pregiato, collegamento naturale fra il centro città e l’Acquario Le Navi, il parco marino più grande dell’Adriatico.

Un itinerario che si rispetti consente di godere del porto turistico e della Marina dove gli amanti della buona cucina potranno provare le specialità locali, sedendosi ai tavoli dei ristoranti tipici dove è d’obbligo consumare pesce.

Cattolica è regno indiscusso dei mercatini e per godersi un tranquillo pomeriggio non mancano le aree verdi ed i parchi, come quello della Pace, dove praticare sport, accompagnare i bambini, passeggiare e incontrare gli amici

Abbandonando la città a favore dell’entroterra si possono passare ore piacevoli andando alla scoperta del territorio.

Ottimo punto di partenza è la tappa a Gabicce Monte che offre un panorama mozzafiato e consente di ammirare la riviera spingendosi fino a ai lidi di Cesenatico.

Gabicce Monte la sera si accende ed è possibile cenare in uno dei tanti locali tipici.

Il fascino dell’entroterra di Cattolica  è impagabile e non c’è sensazione più bella che scoprire a poco a poco i tanti borghi arroccati, i castelli tuffati nella natura incontaminata, assaporare quell’aria che porta con se i misteri di un passato ancora palpabile.

Un possibile itinerario prevede visite al Castello di Gradara, al borgo di Mondaino, al Castello e alla Rocca di San Leo, all’area del Sassofeltrio, senza dimenticare la bellezza della  Rocca di Montefiore, per raggiungere il castello di Saludecio e quello di Montescudo, e dilungarsi a visitare il territorio di Montegridolfo.

Punti di pregio dell’entroterra anche la Rocca di Montefiore, la Valconca, e i parchi del Monte San Bartolo e del  Sasso Simone e Simoncello.

 

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *