Sydney Opera House

Come si festeggia il Natale in Australia

E’ un Natale un po’ strano e particolare, per noi abitanti dell’emisfero boreale, quello che si è appena vissuto in Australia. Questa Nazione si trova nell’emisfero Australe, dove le stagioni sono esattamente capovolte rispetto a quelle che viviamo in Italia. Per noi il Natale più classico è con la neve, il freddo, la cioccolata calda e il Vin Brulé; se poi a Natale nevicasse anche sarebbe la perfetta atmosfera natalizia, la stessa che si vede anche in molti film, soprattutto Americani, con il contrasto delle mille luci nelle città contro il bianco della neve che scintilla sotto ai colori natalizi.

In Australia a Natale è appena iniziata l’estate, quindi possiamo immaginare che la vita natalizia è come se venisse festeggiata da noi a luglio. Certo esistono tutti gli elementi caratteristici del Natale, le luci, i cappellini da Babbo Natale, ma con una temperatura che ha sfiorato quest’anno i 30 gradi. Ovviamente in questo clima si vedono le persone in giro per le città in calzoncini corti ed infradito con il cappellino natalizio in testa, giovani che si tuffano tra le onde e che praticano il Surf. Il sole picchia deciso sul corpo e rischi di scottarti, tutto come sulle spiagge e nelle località balneari nostrane nei mesi estivi. Certo a noi sembra strano ma per gli Australiani tutto questo è la normalità, certamente a loro sembrerà strano un Natale con la neve e con il gelo, tutto è relativo.

Le tradizioni natalizie in Australia

Pur in questo clima tipicamente estivo, si festeggia il Natale in Australia ma in modo leggermente diverso da come è in Europa. Bisogna considerare che in Australia non c’è una religione ufficiale anche se esiste anche un profondo senso religioso. Il 70% degli Australiani sono Cristiani, il 25% Cattolici ma le Chiese sono meno appariscenti, tutto si svolge in maniera più semplice e raccolta, il Natale è meno chiassoso ed esibito da come siamo abituati a vederlo. In Australia è tradizione organizzare serate di canti natalizi nei quartieri delle grandi città o nei paesi, feste tradizionali molto seguite. Non manca l’albero di Natale ma sono le luci le vere protagoniste del Natale in Australia tanto che un po’ ovunque si organizzano gare a chi ha l’addobbo luminoso più bello.

E’ tradizione che i bambini appendano la calza al caminetto alla sera della Vigilia e si trascorre la giornata in famiglia, come da noi, ma il fatto che qui è estate incide sul tipo di pranzo: grandi insalate e tanto pesce. Il giorno di Santo Stefano si usa , quasi obbligatorio, il Barbecue all’aperto, un po’ come fosse ferragosto da noi. Ovviamente sono presenti anche i mercatini natalizi ma è altrettanto ovvio che vi si trovano oggetti tipicamente estivi. Immancabile, infine, la fotografia con Babbo Natale, una tradizione a cui nessun Australiano può rinunciare. Un Natale particolare, quindi, che forse non è totalmente apprezzato per chi è legato all’iconografia del Natale nordico, peraltro Santa Klaus ha avuto origine proprio in Finlandia, possiamo dire che il vero Natale è il nostro.

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *