Brasile spiaggia

Brasile cosa vedere e luoghi di interesse

Meta prediletta per tanti italiani, il Brasile intreccia con il nostro Paese rapporti commerciali importanti. Per questo motivo, nonostante la distanza, le due Terre sono cosi legate, almeno idealmente. Per il settore della compravendita auto, ad esempio, il Brasile è un mercato di riferimento per l’Italia (la Fiat vende molto bene). Generalmente tutte le attività legate al turismo sono fonte di ricchezza per entrambi i Paesi. Basti pensare ai tanti italiani che hanno trovato la loro fortuna nel Paese carioca. Ben il 15% della popolazione in Brasile è di origine italiana, in una società fortemente caratterizzata dal multiculturalismo e dalla diversità di etnie. Questa varietà contribuisce a creare una miscela fantastica di tradizioni, vitalità e influenze.

Cosa vedere in Brasile

Una visita in Brasile farà capire il perché tanti siano attratti dal Paese del calcio, del Carnevale e della samba. Innanzitutto ci sono dei paesaggi meravigliosi. Le bellezze naturalistiche in Brasile sono tra le più variegate e suggestive. Infatti spaziano dalle località di mare all’Amazzonia, dai contesti urbani ai villaggi sperduti. Embratur, l’Istituto Brasiliano di Turismo, ha indicato in Rio De Janeiro la meta più ricercata per i turisti stranieri.

Meteo Brasile geografia e clima

Generalmente il Brasile è diviso in cinque regioni geografiche che variano notevolmente per quanto riguarda il territorio e la natura presente. Le estati nelle regioni meridionali sono molto calde e umide mentre gli inverni sono molto piovosi. In Amazzonia le temperature sono ovviamente equatoriali.

Le spiagge di Rio de Janeiro in Brasile

Rio de Janeiro evoca immediatamente nella mente del turista affascinanti spiagge ed il famosissimo carnevale. Il suo simbolo è la gigantesca statua del Cristo Redentore sul monte Corcovado, un’immagine conosciuta in tutto il mondo e che ogni anno attrae centinaia di migliaia di turisti che da lì possono ammirare il panorama della città e della sua stupenda baia, che termina con il Pan di Zucchero, il piccolo monte a cono divenuto anch’esso un simbolo di Rio. Una funivia dei primi anni del ‘900 aiuta a raggiungere i suoi quasi 400 metri di altezza.
Il Corcovado è conosciuto anche per essere meta di scalatori provetti ed è stato visitato da personaggi importanti, tra cui ben due pontefici.

Anche se la parte storica della città presenta motivi di interesse, sono soprattutto le sue celebrate spiagge ad attirare il turismo interno ed internazionale.

Per gli amanti delle spiagge e del mare le possibilità di scelta sono davvero una meglio dell’altra. Dalla spiaggia di Copacabana a Ipanéma, dalle isole tropicali di Ilha Grande o Baia de Sepetiba le vostre vacanze, sorseggiando una Caipirinha saranno indimenticabili.

Tra le più rinomate vi sono Copacabana e Ipanema. La prima ha un litorale di 4 km di sabbia, che termina fondendosi con la piccola spiaggia di Arpoador, seguita dal famoso quartiere di Ipanema e quindi da quello di Leblon.

Jericoara, windsurf e Brasile

Amanti del windsurf e delle onde giganti, il posto ideale per trascorrere qualche giorno di adrenalina pura è nello stato del Cearà, in Brasile. Centinaia di kilometri di spiagge deserte su cui soffia una brezza costante. Il posto più esclusivo per il serf è Jericoara, un piccolo paradiso nascosto nelle dune e raggiungibile con una jeep. E’ un posto che chi lo conosce, considera fortunatamente abbandonato da Dio, puro, incontaminato e selvaggio. Nel piccolo centro abitato non ci sono strade, si cammina sulla sabbia, i locali e i caffè sono costruzioni di legno naturale. E’ il paradiso dei surfisti che di giorno si divertono a sfidare la natura e le onde giganti e di sera si rilassano sulla grande duna partecipando al rito collettivo del tramonto, danzando in cerchio la capoeira. La sera è ancora più bello. Ci si rilassa sulla spiaggia e si bevono coloratissimi cocktail. A dormire, se se ne ha voglia, si può andare nelle pousadas. Insomma non c’è niente da fare. Il Brasile è la culla del divertimento e della felicità. Approfittatene per divertirvi mettendovi alla prova con la vostra passione per il surf.

“Oh, che bella” la città di Olinda in Brasile

La tradizione vuole che il suo nome significhi “Oh, che bella”. L’esclamazione sarebbe sfuggita ad un colonizzatore portoghese, in cerca di un luogo adatto a fondarvi un villaggio.
Arrivato sulla collina di Olinda, con la sua stupenda vista sul mare, non potè fare a meno di apprezzare il panorama, fermarsi e fondare l’insediamento che sarebbe diventato con il tempo la città di Olinda.

La meta è consigliata per molti motivi: la bellezza naturale che circonda la città, il suo impianto urbanistico risalente alla colonia, il barocco dei suoi palazzi e, da non dimenticare, il suo famoso carnevale.

Volendo cominciare con le attrazioni culturali, sono da visitare le chiese del Mosteiro de São Bento (Monastero di San Benedetto) con un altare interamente rivestito d’oro e il Convento de São Francisco, che riunisce diverse costruzioni sacre. La bellezza del panorama si può gustare dalla Sé, la più antica chiesa della città (e tra le più antiche di tutto il Brasile).

Avventura in Amazzonia

Per chi ama la natura e ha tanta voglia di partire per una vacanza ricca di avventure perché non decide di andare in Amazzonia, l’immenso pianeta verde della Terra? Sembra essere un posto lontano, e invece è facilmente raggiungibile in aereo. L’emozione dell’avventura si prova senza dubbio nell’affrontare il grande fiume amazzone che attraversa territori incontaminati e selvaggi, testimonianza di una grande forza e bellezza della natura. E’ il grande fiume Amazonas che insieme ai sui affluenti è navigabile con navi o barche. Un viaggio lungo il fiume che permette di conoscere e ammirare le molteplici popolazioni che vivono lungo i suoi argini. La partenza come sempre per ogni crociera è da Santarem, una regione dove le acque gialle e limacciose del Rio Solimoes si incontrano con il Rio Negro senza mai mischiarsi e dove si possono ammirare le spiagge di sabbia finissima e bianca. Zaino in spalla si parte all’avventura per un lungo percorso che porterà alla scoperta dei posti più suggestivi dell’ Amazzonia. Resterete incantati dal meraviglioso panorama che viene offerto: laghi coperti da ninfee giganti, una vegetazione fittissima, e villaggi costruiti su palafitte. L’Amazzonia è come ce la immaginiamo, selvaggia e affascinante, ricca e povera ma un grande spettacolo della forza e del potere delle natura. Un viaggio in Amazzonia oltre a far riemergere la passione per l’avventura e anche un ottimo modo per tornare a contatto con la natura e la propria anima. E’ un ritorno agli istinti. Un sogno da realizzare. Amazzonia che sogno!

Unica avvertenza per chi decididerà di visitare il Brasile: al ritorno a casa potreste essere vittime della cosiddetta „saudade do Brasil“, il mal di Brasile, una languida nostalgia che vi porterete dentro.

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *