Machu Picchu Perù

Perù cose da vedere e luoghi di interesse

Il Perù è paese per eccellenza dei contrasti naturali: alla pianura costiera ove sono fiorite per 3000 anni raffinate culture, fa riscontro l’altipiano andino, culla della più recente civiltà incaica. Un paese come questo merita almeno una volta nella vita di essere ammirato in tutto il suo splendore.

Perù cose da vedere

Il Perù è uno di quei posti di cui si sente tanto parlare e che spesso ricorre nei documentari, è uno di quei viaggi da fare senza fretta, prendendosi il tempo necessario non solo per vedere un luogo, e visitare in fretta e furia le rovine della meravigliosa civiltà inca, ma anche per conoscere davvero un luogo magico, parlare con le persone, insomma non fare il turista mordi e fuggi

Machu Picchu

Uno dei suoi gioielli è il sito archeologico di Machu Picchu, simbolo incontrastato dell’epoca inca, in grado di sprigionare una magia speciale legata a popoli, miti, misteri e leggende. I suoi resti sono tra le Sette Meraviglie del Mondo, e si trovano ad oltre un centinaio di chilometri da Cuzco, nella valle dell’Urubamba. Il nome deriva dai termini in lingua quechua, l’idioma nativo degli inca, di machu che significa vecchio e pikchu che vuol dire cima o montagna.
Da quando fu scoperta, il 24 luglio del 1911 dall’esploratore e politico statunitense Hiram Bingham, Machu Picchu è stata considerata uno dei monumenti architettonici più importanti del pianeta, per la sua magnificenza e la perfetta costruzione.

Le misteriose linee di Nazca

Nazca è il nome delle valli desertiche della zona costiera meridionale del Perù e del capoluogo della Provincia di Nazca. È soprattutto il nome della cultura fiorita nella zona fra il 300 a.C. e l’800 d.C., durante la quale sono state tracciate le famose Linee di Nazca (visibili nel loro insieme solamente dall’alto) ed è stata costruita la città cerimoniale di Cahuachi. A quei lontani abitanti si deve anche un complesso sistema di acquedotti sotterranei, ancora oggi funzionanti. Linee di Nazca Perù

Le Linee di Nazca sono dei geoglifi, ossia delle linee tracciate sul terreno del deserto che si estende su un altopiano arido di una cinquantina di chilometri nel Perù meridionale. Più di 13.000 linee formano oltre 800 disegni, tra i quali si possono distinguere le sagome di animali comuni nell’area: la balena, il pappagallo, l’enorme lucertola di 180 metri, il colibrì, il condor e il grande ragno lungo circa 45 metri.

Lima cosa vedere nella città dei Re

Fin dall’inizio della colonizzazione spagnola Lima fu conosciuta come la “città dei re”, Ciudad de los Reyes, ossia dei Re Magi, essendo stato deciso il luogo della sua fondazione, secondo la leggenda, proprio il 6 gennaio. Nome appropriato essendo stata a lungo sede dei Vicerè spagnoli oltre che la capitale culturale delle Americhe. In epoca barocca e rinascimentale a Lima si trovavano chiese, palazzi, università e sedi di arcidiocesi che ostentavano ricchezza e potere.

Oggi Lima, capitale del Perù, è anche la città più popolata. E’ situata in riva all’Oceano Pacifico sulla costa centrale del paese, in una valle scavata dal fiume Rímac. La sua area metropolitana conta oltre 8 milioni di abitanti. La città si divide in diversi quartieri, ciascuno abitato da diverse classi sociali e da diverse etnie e delimitati tra loro da parchi e vie.

Nei numerosi musei sono conservate le testimonianze delle varie civiltà precolombiane che si svilupparono su queste terre. Particolarmente interessante ed importante è museo dell’oro, che racchiude una ricchissima collezione di oggetti in oro d’epoca preincaica. Sempre dedicato al periodo delle civiltà autoctone è il museo di archeologia e antropologia ed il museo Larco Herrera, che espongono tessuti e ceramiche incaici e preincaici oltre ad alcune mummie dello stesso periodo storico. Il più grande é il Museo della Nación, interamente dedicato alle testimonianze delle grandi civiltà che fiorirono in tutto il paese. In questo museo di grande interesse è la ricostruzione della tomba del Señor de Sipan (ritrovata vicino a Chiclayo), la cui importanza risiede nel fatto di essere stata trovata intatta e quindi in grado di fornire agli studiosi preziose indicazioni storiche.

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *