Castello Bled Slovenia

Slovenia cosa vedere e luoghi di interesse

La Slovenia, un fazzoletto di terra ricco di storia, cultura e natura, famosa per le sue terme e i suoi centri benessere, è la meta ideale per i vacanzieri in cerca di relax e di strutture di primissimo ordine. E’ considerata il posto per eccellenza degli amanti dello sport invernale ed estivo. Grotte Postumia stalattiti Slovenia

Al suo interno conserva molte sorprese, una in particolare è la bellissima regione interna del Carso che custodisce le bellissime grotte di Postumia, visitabili attraverso un piccolo trenino elettrico che scende nelle viscere della montagna. Le grotte sono un capolavoro della natura e custodiscono l’unico vertebrato ipogeo d’Europa, l’anfibio “proteus anguinus”.

Slovenia cosa vedere

La Slovenia è comodamente raggiungibile in automobile. Offre oltre 15 centri termali e climatici dove godersi una vacanza di completo ed assoluto relax in una natura incontaminata. Tutte le rinomate terme slovene hanno sviluppato programmi di bellezza e relax a prezzi davvero competitivi: si va da un minimo di 8 euro per l’utilizzo delle strutture termali (piscine, saune, ecc.) a un massimo di 40 euro per i massaggi e i trattamenti. Gli hotel costano in media 50 euro a notte con trattamento di mezza pensione. Ecco le località più belle: le Terme di Čatez, note fin dal 1802, le Terme Dobrna, le cui sorgenti di acqua termale salubre erano conosciute già dai Celti e dai Romani, poi le Terme Ptuj che riuniscono antico e moderno. I primi bagni, ancora oggi utilizzabili, attrezzati con vasche e secchi lignei, sono presenti su documenti risalenti al 1311, mentre oggi sono state aggiunte strutture più moderne dotate di ogni comfort. Alle terme di Moravske Toplice troverete un’acqua termale nera, che contiene tra gli altri elementi anche cloruro di sodio carbonato.

Cucina slovena

Una vacanza in Slovenia è anche una deliziosa vacanza all’insegna della soddisfazione del proprio palato. All’ombra della vegetazione mediterranea, le delizie gastronomiche sono curate anche nei minimi dettagli. La cucina in questo piccolo paradiso è interamente basata sull’accostamento di sapori del mare e sapori della terra. L’impiego di verdure autoctone, di erbe e profumi locali, il consumo di olio rigorosamente d’oliva, regalano alla Slovenia la nomina di posto esclusivo dove mangiare. Il sale di Pirano ha un posto di rilievo nella cucina locale. La sua estrazione avviene secondo una pratica antica di quasi 700 anni che prevede l’utilizzo esclusivo di utensili tradizionali. Il sale estratto nelle Saline di Sicciole è leggero, ricco di minerali marini e dal sapore inconfondibile. L’occasione non è solo quella di assaporare una cucina locale degna di lode, ma anche di vivere intensamente i sapori e i prodotti che racchiudono la tradizione e la storia di un paese e di un popolo.

Lubiana cosa vedere

Carina da visitare è anche la capitale delle Slovenia, Lubiana, meta turistica, indiscusso centro politico, scientifico e commerciale del  Paese, che offre molte interessanti attrattive artistiche e culturali. Ogni anno realizza più di diecimila manifestazioni culturali e dieci festival internazionali. E’ un posto perfetto dove trascorrere le proprie ferie, a pochi kilometri dall’Italia. Lubiana Slovenia

Sono molti i viaggiatori che si lasciano affascinare dalle suggestive atmosfere rinascimentali che si respirano passeggiando per le sue romantiche vie. Ci si addentra nel cuore della Città Vecchia attraversando il caratteristico Triplice Ponte, formato dall’unione di tre ponti di diversi periodi storici, e si prosegue verso le tre piazze in stile gotico, la Piazza Civica, dominata dal Duomo, la Piazza Vecchia e la Piazza Alta, dove si erge la chiesa di S.Floriano, che si fondono formando una ghirlanda ai piedi del Colle del Castello, probabilmente il principale punto di interesse della città. Poi al Castello risulterà davvero una piacevole esperienza perché è un vero e proprio “sentiero d’autore”, ideato dall’architetto Plečnik. Partendo dalla Piazza Alta si arriva all’imponente complesso architettonico che vanta origini antichissime: una prima fortezza, infatti, sorgeva sul colle già dall’epoca dei Celti.

Maribor cosa vedere

Maribor è la seconda città slovena per importanza e sede ogni anno di importanti eventi internazionali. A 250 km da Trieste e facilmente raggiungibile in macchina merita di essere visitata per la sua famosa università e i bellissimi palazzi storici, ma anche per una festa particolare che si tiene a fine settembre. Maribor Slovenia

Rinomata zona agricola, le cui colline danno un vino assai delicato e gustoso, festeggia la Vite antica sul Lent, la più vecchia vite del mondo che ha superato i 400 anni, inserita anche nel Guinness dei primati, vero simbolo della città. In occasione di questa celebrazione gli abitanti di Maribor organizzano manifestazioni dedicate al vino.

Il Festival della Vecchia Vite è un appuntamento imperdibile che prevede numerosi eventi di intrattenimento per i turisti, ma anche per gli abitanti del luogo. Momento clou sarà, nemmeno a dirlo, la vendemmia.

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *