Wedding Chapel

Tutto quello che c’è da saper sul matrimonio a Las Vegas

Nei film si sente spesso dire “Andiamo a sposarci a Las Vegas”, ma è veramente così semplice come ci fanno vedere le pellicole? In realtà no!

Sposarsi a Las Vegas è sicuramente più facile che in altri posti, ma non come ci fanno vedere nei film, dove la coppia frettolosa tira giù dal letto un predicatore e questo, ancora in pigiama, benedice la loro unione. Vediamo cosa serve per sposarsi a Las Vegas.

Tutto quello che vorresti sapere sul matrimonio a Las Vegas

Las Vegas è la città del divertimento, delle migliaia di luci, dei casinò: sembra il paese dei balocchi! Sposarsi in questa città è come vivere una favola. Puoi scegliere il tipo di matrimonio che desideri e lo stile. Su www.sposarsialasvegas.it troverai tutte le proposte per organizzare il giorno più importante della tua vita! Ora, però, concentriamoci e partiamo con ordine.

Per prima cosa ci si deve procurare una licenza di matrimonio. Basta recarsi al Clark Country Marriage License Bureau, un ufficio aperto dalle 8 del mattino fino a mezzanotte! Dovrete compilare un’autocertificazione con i dati anagrafici (compresi quelli dei genitori), dichiarare che non siete sotto l’effetto di droghe e di alcol e che volete sposarvi. Presentate l’autocertificazione insieme al passaporto e vi rilasceranno un documento da consegnare alla cappella dove vi sposerete. Se volete abbreviare i tempi, potete compilare l’autocertificazione anche online. Perfetto! A questo punto le pratiche burocratiche sono finite. Ora potete scegliere come far ricordare il vostro sposalizio! C’è solo l’imbarazzo della scelta!

Matrimonio a Las Vegas e rientro in Italia

La prima cosa che tutti chiedono è se il matrimonio contratto a Las Vegas è riconosciuto in Italia. La risposta è sì! Lo Stato italiano riconosce il matrimonio a Las Vegas, ma una volta rientrati bisogna assolvere una serie di incombenze burocratiche.

  1. Il certificato originale. Una volta celebrato il matrimonio, vi rilasceranno una copia del certificato perché quello originale è trattenuto per effettuare la registrazione. Dopo una decina di giorni il certificato originale sarà disponibile. Prima di partire dovete ritirarlo ma, se nel frattempo siete rientrati in Italia, potete richiederlo online.
  2. L’apostille. Si tratta di un documento che legalizza il certificato di matrimonio emesso dallo Stato del Nevada. Nel momento in cui richiedete il certificato originale, ricordatevi anche l’apostille. Poiché sono due uffici differenti a gestire la cosa, il certificato lo dovete richiedere alla segreteria che emette l’apostille.
  3. Il certificato di matrimonio va tradotto in italiano e presentato al tribunale per la notifica del giudice. La traduzione deve essere fatta da un traduttore abilitato ad eseguire queste pratiche.
  4. Una volta che siete in possesso di tutti i documenti di cui sopra, vi recherete nel comune di residenza per la trascrizione dell’atto in Italia. L’iter burocratico richiede qualche giorno, poi vi convocheranno per farvi firmare la trascrizione del matrimonio.
  5. Una cosa molto importante da ricordare: il matrimonio in Nevada è in regime di comunione dei beni.

Vi trovate a Las Vegas e volete sposarvi per gioco? Potete farlo, basta non richiedere nessun certificato! La “Capitale del divertimento” offre anche questo!

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *