Asti centro

Passare un (buon) weekend ad Asti

Forse molti non avevano praticamente mai sentito davvero parlare di Asti fino a giugno 2016, quando è stato organizzato un maxi raduno degli Alpini che sono rimasti vari giorni nella città.

E forse non è un caso che da quel momento il turismo in città sembra aver avuto una leggera spinta: magari per curiosità, molti avranno cercato informazioni su questa località che, devo dire, tutto sommato è piccola ma interessante.

Dopo aver cercato qualche informazione di Asti su Wikipedia (immagino che il 90% delle persone non abbia la minima idea di dove sia Asti… vero?!? Eheh!) è giunto il momento di fare le valigie e organizzare il viaggio. Ed in questo post cercherò di darti qualche dritta su come arrivare e cosa vedere se decidi di andarci.

Arrivare in città non è per nulla difficile: molti scelgono l’auto (un mio conoscente del posto mi ha raccontato che l’astigiano medio è molto pigro e adora spostarsi in macchina anche per fare poche centinaia di metri), ma si può arrivare comodamente anche in treno.

Per quanto riguarda il treno infatti, la stazione è a due passi dal centro ed è molto ben collegata con Torino Porta Nuova: ci sono moltissimi passaggi sia di giorno che di sera e il tempo di percorrenza è di circa mezz’oretta.

Ma molti invece preferiscono appunto optare per l’opzione macchina, perché avendo qualche bagaglio (siamo pur sempre in Piemonte, in questo periodo fa freddo!!!) probabilmente è anche la scelta più pratica.

Bisogna dire che come traffico non è una città caotica, a parte in giorni particolari in cui ci sono manifestazioni o feste non è un problema trovare dove lasciare la macchina.

Come dice questo post su cosa visitare ad Asti, non conviene fermarsi solo nella città ma ci sono un sacco di altri paesini molto caratteristici nella zona che vale la pena di vedere.

Per quanto riguarda invece la città, il centro è in realtà molto piccolo e basterebbe anche solo un giorno per vederlo tutto, mentre il discorso cambia durante le feste o le manifestazioni.

La festa più importante di Asti è senza dubbio quella delle sagre, che si svolge a settembre e in cui la gente si riempie di entusiasmo e di voglia di festa. Inoltre, in questo periodo c’è anche il Palio che è la tipica corsa di cavalli astigiana.

In estate invece la città purtroppo muore un po’ e non ci sono eventi particolari: penso infatti che l’estate sia meglio passarla a visitare tutti i paesini che ci sono nei paraggi e che sono descritti nel post che ti ho indicato poco sopra.

Beh quindi che dire, spero di averti ispirato un pochino con questo breve articolo. Ricordati che viviamo in un posto meraviglioso, l’Italia è un gran bel Paese, e merita di essere visto tutto da nord a sud!

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *