Preikestolen Norvegia

Preikestolen, vista mozzafiato sui fiordi norvegesi

Tra le mete turistiche più affascinanti e interessanti ci sono sicuramente i fiordi norvegesi, ovvero i tipici lembi di mare che si inseriscono all’interno della costa e che creano delle pareti di roccia spettacolari e, davvero mozzafiato. Una di queste, e per molti aspetti la più caratteristica, è quella di Preikestolen, sita nel villaggio di Forsand ad un’altezza di 604 metri.

Com’è fatto il fiordo norvegese di Preikestolen

Tra i fiordi norvegesi con una vista letteralmente spettacolare troviamo senza ombra di dubbio quello di Preikestolen, a sud ovest della Norvegia, a 25km circa dal centro di Stavanger, la terza città della nazione. A livello morfologico Preikestolen è una falesia quadrangolare di 25 metri che si erge sul Lysefjord per una lunghezza di circa 42 chilometri. La piattaforma di Preikestolen ha una vista a picco sul mare e crea una vista mozzafiato e tra le più note e ricercate in tutta la Scandinavia.

Vacanze in Norvegia con visita a Preikestolen

La Norvegia è un Paese meraviglioso che offre tutta una serie di mete turistiche meritevoli di attenzioni, ma quella dei fiordi norvegesi è un’esperienza difficile da raccontare, ma assolutamente irrinunciabile. Il fiordo di Preikestolen può essere raggiunta comodamente con l’automobile, ma l’ultimo tratto a piedi dopo aver parcheggiato presso il rifugio Preikestolen Mountain lodge è sicuramente l’esperienza più sconvolgente che si possa fare.

Si tratta infatti di una vista mozzafiato come poche altre sanno regalare, il tutto all’insegna della magnificenza più assoluta della natura. Qui l’intervento dell’uomo è assente ed egli scopre la sua misura, infinitamente piccola, rispetto al grandioso e monumentale spettacolo che la natura sa offrire.

Per chi lo desidera c’è la possibilità di alloggiare in un campeggio completamente immerso nella natura e dotato di tutti i comfort per i caravan e le tende, come l’acqua calda e la corrente in ogni piazzola. L’ambiente circostante è profondamente tranquillo e propedeutico all’esperienza struggente sul fiordo di Preikestolen.

Il sentiero verso Preikestolen

Per raggiungere la sommità del fiordo norvegese di Preikestolen bisogna percorrere un sentiero ciottoloso che si arrampica su una pineta. Dopo la pineta ci sono tratti sia pianeggianti che in salita, anche su passerelle di legno che solcano piccoli passaggi d’acqua. Lungo tutto il sentiero ci sono delle zone dedicate alla vista panoramica sulla bellezza del paesaggio circostante. Proseguendo nella salita il percorso diventa sempre più emozionante e caratteristico della vegetazione locale. A metà cammino si giunge alla sommità della montagna, con la vista e sulla vallata sottostante.

Dopo un’altra decina di minuti di camminata si arriva al termine del percorso e le sensazioni sono tantissime, un cocktail di emozioni contrastanti. La calma della bellezza del panorama prende il sopravvento in maniera sempre crescente dopo lo shock iniziale misto anche ad un inevitabile senso di vertigine. Qui il silenzio è la risposta più sensata che l’uomo possa dare con un ascolto attento e uno sguardo vigile allo stupore di quanto ha innanzi a sé. Qui tutte le fatiche del viaggio trovano consolazione e tante fatiche dell’esistenza trovano appagamento.

Giungere a Preikestolen è quanto di più sorprendente si potesse pensare; è molto di più di quanto l’immaginazione potesse minimamente realizzare.

Informazioni utili

Tra i fiordi norvegesi da visitare, come detto, c’è sicuramente quello di Preikestolen, un luogo affascinante e dal panorama unico assolutamente da visitare. Il sito e il sentiero sono aperti tutto l’anno, ma si consiglia la visita durante la primavera e l’estate, per evitare di imbattersi in condizioni climatiche critiche.

L’accesso a Preikestolen è completamente gratuito e non ci sono limiti sul tempo che si può trascorrere qui. Non ci sono limiti nemmeno dal punto di vista architettonico: non esistono barriere, transenne o protezioni di alcun tipo, quindi bisogna prestare particolare attenzione, soprattutto in presenza di bambini. Il sito è visitato ogni anno da oltre duecentomila persone; per avere un’esperienza assoluta di totale silenzio è preferibile recarsi all’alba per ascoltare il suono della bellezza di questo angolo di mondo.

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *