Zanzibar

Zanzibar – Viaggi in luoghi lontani

Zanzibar, conosciuta anche come Unguja, la magica ed esotica isola che nei secoli scorsi era meta di esploratori, mercanti e coloni, è la maggiore e la più conosciuta dell’arcipelago che prende il suo nome e che si trova a circa 50 chilometri dalla terra ferma nello stato Africano della Tanzania.

Oggi meta di numerosi turisti che la scelgono per i loro viaggi  avventurosi e le vacanze low cost, la città coniuga e mescola le tradizioni di un passato coloniale con la modernità del presente.

Il clima è tropicale e molto umido; la pioggia non manca, anzi durante l’anno ci sono 2 periodi in cui potrebbe piovere anche tutti il giorni, da metà marzo a maggio e da novembre a dicembre a volte anche in gennaio.
Purtroppo la deforestazione degli ultimi anni ha cambiato notevolmente l’aspetto dell’arcipelago, lasciando poche aree protette come le foreste di Josani a Zanzibar, Ngesi e Msitu Mkuu a Pemba.

Numerosi sono gli animali esotici  protetti come scimmie, manguste e le bellissime tartarughe giganti.

Zanzibar, la magnifica isola conosciuta e frequentata in passato dai sumeri, assiri, egizi,  fenici, indiani, portoghesi, arabi, olandesi e inglesi,  risente dell’influenza coloniale sopratutto degli arabi dell’Oman e dei persiani shirazi.

La posizione geografica, il clima e la natura lussureggiante hanno favorito il commercio  e la colonizzazione nei tempi passati che rivivono nell’architettura araba del centro storico  icona del commercio delle spezie e della ricchezza dei sultani arabi.  Da ricordare il Forte Arabo con i bellissimi torrioni e la Casa delle Meraviglie, l’edificio più bello di Zanzibar, con splendide porte in legno pregiato, pavimenti in marmo, rivestimenti in cedro e teak e sopratutto l’ascensore, uno dei più antichi d’Africa. Tra gli edifici più originali si possono annoverare sicuramente la Moschea e la Cattedrale della Chiesa di Cristo.

Gli amanti della natura possono visitare la Jozany Forest a circa trenta chilometri in direzione sud est dalla città, una rara oasi di bellezza e salvaguardia di numerose specie animali, dedicata alla scimmia della specie colobo ferruginoso, al cefalobo e a numerose specie di farfalle e uccelli rari.

Al largo dell’isola è possibile fare immersioni e godere dello straordinario spettacolo dei fondali marini che vantano la presenza di numerose barriere coralline e foreste di  splendide mangrovie.

I viaggi a Zanzibar sono sempre un’esperienza indimenticabile: tramonti mozzafiato, natura, cultura e sopratutto una cucina eccellente ricca di numerose spezie afrodisiache come chiodi di garofano, cannella, cardamomo, cannella e noce moscata, un conubio di sapori e profumi esotici, ottima per viaggi di nozze super romantici.

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *