Archi Castello Portogallo

Portogallo cosa visitare e luoghi di interesse

Se non avete nessuna idea per le prossime vacanze, non avete nessuna intenzione di rinunciarci nonostante la crisi e cercate una meta low cost, vi suggerisco il Portogallo. Ha tutto ciò che si possa desiderare, ed è in grado di accontentare i gusti più diversi: dagli amanti della natura, che troveranno panorami mozzafiato, a quelli del mare, con le attrezzatissime spiagge dell’Algarve, e persino quelli che amano la storia e vogliono conoscere musei e monumenti.
I collegamenti aerei a basso costo sono essenzialmente quelli forniti da Easyjet che vola da Malpensa a Fiumicino verso Lisbona, e quelli verso il  Nord del Portogallo, operati da Ryanair, che coinvolgono gli scali italiani di Orio al Serio e Pisa.
Tra le mete da non perdere c’è sicuramente la capitale, Lisbona.

Lisbona cose da vedere

Valigia in mano, si parte per la capitale del Portogallo: Lisbona. Vicina ed economica, è la meta giusta per passare un week-end divertente. Città assolata ed ospitale dove si mangia e si dorme a prezzi davvero ragionevoli. E’ una città viva ed incantevole, perennemente avvolta da quell’aria nostalgica e decadente. La scoprirete aggirandovi per i vicoli dell’Alfama, la città vecchia, oppure attraversando con il tram 28 tutto il centro storico.

Ci sono mille cose da fare e vedere ma pochi giorni sono sufficienti. Prima tappa al castello Castelo de Sao Jorge, il famoso castello di Lisbona, poi a seguire un succedersi di visite ai posti più caratteristici della capitale. Il Mosteiro dos Jerónimos, il Museu Calouste Gulbenkian, il fiore all’occhiello della Fundação Calouste Gulbenkian, una tappa assolutamente obbligata. Il Museu Nacional do Azulejo considerato dai cittadini di Lisbona il più bel museo della città. L’Oceanário al Parque das Nações, l’acquario più grande d’Europa che vanta oltre 25.000 pesci, uccelli e mammiferi, buffe tartarughe, squali, una moltitudine di pesci e alghe marine. Infine da non perdere la Torre di Belem, un altro monumento dichiarato Patrimonio dell’Umanità, divenuta uno dei simboli dell’epoca delle grandi scoperte. Di colore grigio perla, fu progettata dai geniali fratelli Arruda, Diogo e Francisco, mescolando sapientemente elementi gotici, bizantini e manuelini. Oggi la torre si trova a poca distanza dalla riva, ma in origine, prima che le acque si ritirassero verso sud, si trovava molto al largo.

Porto cosa vedere

Nella regione settentrionale del Portogallo, la città di Porto, più moderna, meno frequentata dai turisti e decisamente più docile, fa ancora assaporare l’idea di vedere una cosa che pochi conoscono. Il suo centro storico  è sotto la tutela dell’Unesco, dal 1996, con i suoi 2000 anni di storia costruita attorno ad un inscindibile legame con il mare e testimoniata dai numerosi monumenti cittadini: il Palacio de Bolsa, la Casa do Infante, l’Igreja de Sao Francisco.
L’unicità è determinata dalla convivenza armoniosa fra stili differenti: bastioni romani, vicoli medioevali, chiese barocche. La valle del fiume Douro è l’attrazione naturalistica più significativa della zona, anch’essa protetta dall’egida dell’Unesco. Denominata “regione del vino” già dal 1756, è circondata da colline caratterizzate dai celebri terrazzamenti per la produzione del porto, ma anche di altri celebri vini portoghesi. L’intera area è percorribile con un antico treno a vapore datato 1925 Henschel & Sohn, che in circa quattro ore parte da Règua e vi ritorna, oppure navigando sul fiume con un battello.

Altre città del Portogallo

Non vanno dimenticate la città medioevale di Guimaraes, teatro delle prime conquiste di Dom Alfonso Henriques che hanno portato all’attuale Portogallo. A Braga, la terza città del paese, ai monumenti ed edifici religiosi si abbinano moderne architetture.
Viana do Castelo, all’estremo Nord, celebre per il suo centro storico e per il Santuario di Santa Luzia.

La serata ideale: seduti ad un tavolo all’aperto in uno dei numerosi locali di queste città, ci si gode la tiepida aria portoghese della sera, all’ora del tramonto, gustando un bicchiere di ottimo porto e conversando amabilmente con la persona che amate.

Algarve cose da vedere

L’Europa, nel suo complesso, è davvero bellissima. Naturalmente ci sono luoghi che per qualche ragione si amano più di altri. Uno di questi, per quanto mi riguarda, è la regione dell’Algarve, nella parte più meridionale del Portogallo. E’ una delle mete turistiche più amate e popolari in Europa e dispone di ben 160 km di spiagge mozzafiato dalla sabbia fine e dorata e mare bellissimo, anche se un po’ freddino.

Poco conosciuta dal turismo italiano, ma amata moltissimo da quello nordico, ha moltissimo da offrire. La costa varia tra scogliere a picco sul mare e lunghe spiagge dorate, dove il clima altirmenti rovente è mitigato dalle correnti atlantiche.

In generale vi posso assicurare che non si tratta di una regione morta: nei mesi di luglio e agosto si anima di eventi, come l’Allgarve Musica, Allgarve Jazz, Art Allgarve e tantissimi eventi sportivi, per lo più incentrati sul mare.

L’unica pecca della regione, per noi italiani abituati alla temperatura dell’acqua marina abbastanza elevata, è l’acqua gelida.

Riconoscimenti internazionali

La notorietà di questa bellissima regione portoghese non è oramai più solamente limitata alla popolazione europea, ma anche a quella di oltreoceano. Nel 2012 New York Times infatti ha descritto Algarve come una delle destinazioni top per passare una splendida vacanza. Ma i riconoscimenti della regione non finiscono qui. Algarve ha ottenuto più di una volta il riconoscimento come “Best Sun Destination” da parte della Travel Agents Associations of Ireland.

Algarve spiagge

Algarve è soprattutto conosciuta per le fantastiche spiagge, ma ci anche altre splendide caratteristiche a renderla cosi attraente. Per questo motivo una vacanza in questa regione è davvero un’esperienza unica ed indimenticabile. Infatti Algarve offre un bel clima mediterraneo, un’elevata sicurezza per il viaggiatore, un’ottima cucina ed un costo molto basso della vita. Inoltre è attraente per i turisti perché si rinnova spesso con un’offerta di nuovi o ristrutturati hotel, che sono completamente all’insegna del rispetto ambientale e del comfort. Si può anche scegliere di pernottare in una delle tipiche pousadas, gli edifici storici immersi nella natura e adibiti ad hotel.

Uno dei luoghi più belli per una vacanza estiva nell’Algarve c’è Sagres, un piccolo villaggio sulla punta ovest, l’estremo sud del Portogallo, il paradiso dei surfisti, che stendono la propria base logistica sulla spiaggia di Martinhal. Gli amanti del relax troveranno soddisfazione in una tra la ventina di spiagge con calette, rocce e più o meno frequentate, come Praia do Castelejo, Ingrina, Zavial, Salema e Bordeira. Una località davvero di moda è Tavira, una cittadina posta al centro dell’Algarve affacciata sul fiume Gilao e nel bel mezzo del Parque natural da Ria Formosa, con le spiagge di Ilha da Tavira, Cabanas, Santa Luzia, Barril e Conceição.

L’entroterra

Naturalmente chi ha la fortuna di scegliere il Portogallo e l’Algarve (grazie al cielo, ancora low cost) dovrebbe visitare anche l’interno della regione dove si trovano caratteristici villaggi poco conosciuti dai turisti stranieri. Oltre alla costa splendida caratterizzata da spiagge dorate e scogliere a picco sul mare, anche l’entroterra è molto bello, anche se meno conosciuto. Infatti si consiglia di visitare anche l’interno della regione, dove si trovano dei caratteristici villaggi. Qui si possono trovare tracce della dominazione dei Mori e ammirare il paesaggio circostante di mandorli e aranceti. Domina l’architettura moresca in un paesaggio punteggiato di aranceti e mandorli.

Per dormire e non spendere una fortuna cercate una posadas,edifici storici, di charme, di design o immersi nella natura e riconvertiti a moderni Bed and Breakfast.

L’avrete capito: il Portogallo è il Paese perfetto per una coppia di innamorati!

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *